B_A_C_2

Un aspetto armonioso fa ritrovare se stessi e aiuta a condurre la propria vita sociale e professionale con naturalezza e semplicità.

reginagri_top3b
wom-gri2

About me

 

Overview

La bellezza e l’armonia del viso e del corpo unite alla soddisfazione delle nostre pazienti felici per il loro nuovo aspetto, ci hanno regalato in questi anni l’entusiasmo per offrire loro tutta la nostra esperienza e per ottenere risultati sempre più veri e naturali attraverso le tecniche chirurgiche e mediche a nostra disposizione.

 

Regina Fortunato

Sono nata a Roma,
ho frequentato la scuola tedesca perché nelle intenzioni della mia famiglia mi sarei dovuta dedicare all’attività di interprete oppure di manager internazionale. Io invece, sono sempre stata innamorata della professione medica e in particolare della chirurgia plastica. Così ho affiancato mio padre, chirurgo plastico, che è stato per me un esempio di dedizione e mi ha insegnato quei valori che hanno illuminato la mia strada personale e professionale.
Nel corso degli anni ho frequentato corsi di specializzazione in Italia e all’estero spinta dal desiderio di apprendere tutte le tecniche più innovative della chirurgia e della medicina estetica.
Ho acquisito anche nozioni tecniche specifiche sulle apparecchiature mediche più innovative che abbiamo acquistato e utilizzato con successo, credendo che la medicina estetica sia ormai diventata per molti versi un grande supporto per la chirurgia estetica.
Attualmente dirigo con altri colleghi il Bracaglia Aesthetic Center presso la Casa di Cura Villa Stuart, centro di eccellenza per la medicina e la chirurgia dello sport, che da anni si occupa anche di chirurgia e medicina estetica. Sono convinta che il benessere psicofisico passi anche attraverso quelle piccole correzioni del viso e del corpo che possono regalare alle persone serenità e un rapporto migliore con sé stessi e con gli altri, sia nell’ambito familiare che in quello lavorativo e sociale.
Credo infatti che un piccolo ritocco possa aiutare a sentirsi meglio spingere le persone a migliorarsi e vivere serenamente.

La storia dietro un chirurgo. 10 domande per saperne di più.

1_

Come mai hai deciso di diventare chirurgo?

Noi donne Chirurgo siamo decisamente in netta minoranza. Per riuscire a concretizzare i nostri sogni abbiamo dovuto superare una lunga carriera universitaria, la nostra vita professionale non conosce orari e questo non aiuta certo a porre le basi di una vita famigliare. Riuscire a dedicarsi con impegno alla vita professionale ed essere presenti con la propria famiglia è la sfida più difficile che noi donne chirurgo dobbiamo affrontare. Nel mio caso, ciò che mi aiuta e mi fa affrontare ogni difficoltà è l’amore e il rispetto per questa professione. Tutto sembra più facile e raggiungibile. E in effetti lo è. Basta volerlo. E io l’ho sempre voluto.

 

2_

E come mai si è interessata proprio della medicina e della chirurgia estetica?

La professione medica è nel suo complesso molto interessante, ma la ricerca dell’armonia del corpo e del viso ha sempre avuto un grande fascino su di me. Ho sempre cercato di far emergere l’armonia come la parte migliore di me.
Essere in grado di migliorare quei dei piccoli difetti del viso e del corpo che affliggono le persone e condividere con le mie pazienti e con i miei pazienti la loro soddisfazione e la loro gioia, mi ha immediatamente coinvolto dal punto di vista umano come forse non mi è successo per le altre specializzazioni chirurgiche.

 

3_

Qual è la tua filosofia della chirurgia estetica?

L’armonia, la bellezza, la naturalezza, l’invisibilità dei trattamenti eseguiti. La soddisfazione di sentire quella frase che dice: “stai meglio, ma non so perché…”

 

4_

Su quali procedure del viso ti sei concentrata?

Mi interessano varie procedure. La Blefaroplastica: lo sguardo è il primo contatto tra le persone e donare luminosità agli occhi con un piccolo intervento anche non invasivo mi dà grande soddisfazione. Ci vuole sensibilità per capire come rendere uno sguardo più bello ed espressivo. A volte per esaltare un risultato è sufficiente anche un’ infiltrazione di botox.
Trovo interessante anche il Lipofilling del viso che ridona e ripristina i volumi dei contorni e rende il viso più fresco e disteso, associato o sostituito a volte da un impianto di filler riempitivi come l’acido jaluronico.
Mi piace eseguire anche interventi di otoplastica per ridare sicurezza ai bambini e agli adulti che si sentono in difficoltà quando devono affrontare il difficile impatto con la società proprio per colpa delle orecchie a sventola
Infine non posso trascurare tutto il mio impegno per la medicina estetica nel suo insieme che ridona al viso struttura, giovinezza e luminosità.

5_

E tra le procedure del corpo, quale trovi particolarmente interessante?

Il seno in una donna ha una importanza indiscutibile. Avere con esso un rapporto di serenità per una donna è fondamentale, sia per quelle che hanno bisogno di riavere il seno perduto, che per quelle che non hanno mai avuto un seno adatto al loro fisico.
Con la liposuzione si ridona armonia al corpo e si tolgono quegli accumuli di grasso nelle zone critiche della donna e dell’uomo. E’ una grande soluzione ai problemi di tanti pazienti.
Anche la Ginecomastia nell’uomo toglie quel frequente inestetismo che fa perdere armonia al torace. E’ un intervento che mi dà molta soddisfazione perché grazie alle moderne tecniche non è invasivo e regala grandi risultati.
Infine l’addominoplastica. Dopo parti o forti dimagrimenti l’addome ingrossato fa perdere agilità e spesso è un inestetismo molto invalidante. Mi piace ridonare un aspetto armonico all’addome e alla vita delle donne che con questo intervento possono perdere anche due taglie.

E poi come non ricordare tutti i trattamenti rassodanti e rimodellanti che eseguiamo con grandi risultati?

 

6_

Ci puoi raccontare il tuo momento memorabile con un paziente?

La gioia negli occhi delle pazienti dopo l’intervento, felici del risultato…..
Sono tutti momenti memorabili e indimenticabili che per fortuna riguardano la mia quotidianità professionale.

 

7_

Se non fossi chirurgo plastico cosa saresti?

Manager ….
Imprenditrice…..
O anche solo una mamma!!!

 

8_

Chi è il tuo eroe?

Tutte le persone che amano il loro lavoro, la mia famiglia, a volte anche la mia vita mi sembra eroica!

 

9_

Quale è il tuo hobby preferito quando non lavori?

Amo viaggiare, leggere, amo il cinema e il teatro. Sono un’ottima cuoca.

 

10_

Come sei riuscita ad arrivare dove ti trovi oggi?

Ho studiato, ho scelto, ho dato, ho avuto…. Sono una donna caparbia, tenace, volitiva. Sono sempre stata molto curiosa e le persone, le nuove esperienze hanno sempre suscitato in me grande interesse. Credo di essere arrivata fino a qui con una buona dose di gentilezza verso gli altri e con una dose ancora più grande di intransigenza nei miei confronti.

Una domanda per la dott.ssa Regina Fortunato

La dott.ssa Regina Fortunato sarà felice di rispondere alle vostre domande.

Compilate il form qui sotto e la dottoressa vi risponderà al più presto.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio